articoli

INIZIO D'AUTUNNO: IL PERIODO DELLA RIPARTENZA

INIZIO D'AUTUNNO: IL PERIODO DELLA RIPARTENZA

Si usa dire che le vacanze sono e devono essere un tempo di sospensione durante il quale "staccare" la spina dalla quotidianità, concedendosi ciò che normalmente non è possibile vivere. A prescindere dal tipo di vacanza che ciascuno di noi sceglie, compatibilmente con le possibilità a disposizione, l'obiettivo principale dovrebbe essere proprio quello di creare un distacco rispetto alla, troppo spesso vorticosa, vita quotidiana.

Alla fine del periodo estivo, però, questo tempo di sospensione volge al termine, lasciando il posto a una nuova ripartenza: un periodo di lavoro più lungo e senza interruzioni, un nuovo anno scolastico, lo sport, i corsi extrascolastici per i bambini e i ragazzi, ma anche attività di svago extralavorativo per tutti.

Qualche giorno fa, mi sono imbattuto in uno sketch di una decina di anni fa, in cui un comico raccontava di essersi ripromesso per anni e anni, una volta tornato dal mare, di iscriversi in palestra per evitare l'anno successivo l'imbarazzo di misurarsi con evidente scarso successo con i fisici scolpiti e atletici degli altri uomini sulla spiaggia….promessa mai mantenuta!!! Effettivamente chiacchierando tra amici e conoscenti durante l'estate si sentono spesso ripetere frasi come "sono due mesi che non faccio niente ma a settembre….."

A settembre ripartono le iscrizioni ai corsi del nuovo anno, e molti di noi vaglieranno le varie proposte per cercare ciò che più si addice alle prospettive fissate. Ma come ci presentiamo fisicamente ai nastri di questa nuova partenza? Come sta realmente il nostro fisico, a prescindere dal rimando dello specchio in cui ci riflettiamo?

Questa è stata un pochino la molla che ha ispirato la proposta dei pacchetti "check-up" con le strumentazioni che la farmacia mette a disposizione della clientela.

Quando ci chiediamo "come sta il nostro fisico", infatti, il senso della domanda è andare a indagare i principali parametri che possono darci una prima risposta:

Profilo lipidico: Colesterolo totale, Colesterolo HDL, Trigliceridi e Colesterolo LDL

Glicemia

Pressione

Peso, Indice di massa corporea (BMI) ma soprattutto Composizione del fisico in termini di massa magra e massa grassa e loro relative distribuzioni

Elettrocardiogramma (richiesto dal medico per redigere il certificato di idoneità, ma utile anche per avere una prima istantanea sul proprio cuore)

La ricerca del miglioramento del proprio stato di forma non dovrebbe essere, se non in minima parte, ispirata da questioni estetiche, bensì dall'opportunità di conseguire un più elevato grado di salute psico-fisica (quella che in inglese si definisce "wellness"); il rimando esteriore dello specchio sarà solo una conseguenza del raggiungimento di un buon livello di salute fisica. Quando uno o più tra i parametri fisici e metabolici, che il check-up che proponiamo consente di valutare, è al di fuori dei limiti accettabili, le conseguenze andrebbero valutate ad un livello evidentemente molto superiore rispetto al semplice aspetto fisico esteriore; a titolo di esempio, prendiamo il peso corporeo, che è forse il parametro più evidente e più comunemente valutato: quanti chili devo perdere per tornare in forma? È questa la domanda che solitamente ciascuno di noi si pone; non è necessariamente una domanda sbagliata, ma è certamente molto limitativo e superficiale fermarsi al dato nudo e crudo del peso corporeo. Se, come ci siamo detti, l'obiettivo non deve essere a livello estetico ma di migliore salute, non saranno i chili in più o in meno il problema su cui focalizzarsi, bensì l'eventuale squilibrio negli elementi che costituiscono il nostro fisico e l'eventuale impatto negativo di un eccesso di grasso sul nostro fisico, sia da un punto di vista cardiovascolare, sia da quello muscolo-scheletrico. Grazie al software collegato alla Bilancia Impedenziometrica che mettiamo a disposizione in farmacia, è possibile analizzare il peso di un individuo valutandone la composizione: l'indice di massa corporea (BMI:Body Mass Index), il rapporto relativo e la distribuzione delle masse magra e grassa, la quantità di acqua (indice eventualmente di ritenzione idrica e quindi del bisogno di intervenire con una più efficace azione drenante), un'idea di peso target cui tendere, il metabolismo basale (ovvero le calorie necessarie al semplice mantenimento in vita dell'organismo; una struttura fisica con uno spiccato sviluppo dell'apparato muscolare richiederà di base un apporto calorico più elevato) e il livello di grasso viscerale. Questi elementi consentono di capire meglio il nostro corpo, così da poter mirare in modo più efficace a correggere eventuali squilibri; peraltro, non è infrequente che questa analisi approfondita dia ai pazienti un peso target lontano dall'obiettivo che essi stessi si erano posti, indice, questo, della limitatezza del semplice dato del peso in chilogrammi.

Le analisi sul sangue, prelevato con una digitopuntura rapida e assai poco dolorosa, consentono invece una valutazione, ottenuta in pochi minuti, dei seguenti parametri metabolici:

Emocromo completo con formula: Globuli rossi, Piastrine, Emoglobina e Globuli bianchi con la formula leucocitaria completa (Linfociti, Granulociti, Monociti)

Glicemia

Colesterolo totale e profilo lipidico

La sola determinazione del livello di Colesterolo totale è ormai noto essere molto poco interessante per valutarne l'impatto reale sulla corretta funzionalità del sistema cardiocircolatorio: giova infatti ricordare che il Colesterolo, in sé elemento fisiologicamente presente nell'organismo e deputato a svolgere funzioni positive e necessarie al suo corretto funzionamento, può creare effetti negativi a livello di circolazione del sangue quando la sua frazione destinata a depositarsi sulle pareti dei vasi sanguigni (il Colesterolo LDL, cioè il cosiddetto "Colesterolo cattivo") supera un determinato valore, inducendo un aumento del rischio di eventi cardiovascolari acuti. La valutazione di questo parametro si ottiene per differenza, sottraendo, dal valore di Colesterolo totale, il Colesterolo HDL (cosiddetto "buono") e una parte del valore dei Trigliceridi: questa operazione è la valutazione del "Profilo lipidico".

Abbiamo fatto cenno alla tabella dei fattori di rischio cardiovascolare: si tratta di un elenco di fattori, suddivisi in modificabili e non modificabili, stilato dagli organi competenti per consentire un'anamnesi di ciascun individuo e un primo indirizzo terapeutico, sia adottando differenti abitudini nello stile di vita, sia, eventualmente, correggendo parametri vitali ritenuti non consoni.

I fattori da valutare sono:

FATTORI NON MODIFICABILI: Età , sesso, familiarità

FATTORI MODIFICABILI: Pressione, Profilo lipidico, Glicemia, BMI (Indice di massa corporea), Stile di vita, Fumo, Funzionalità cardiaca

Osservando i fattori modificabili, ritroviamo i parametri analizzati nel "check-up" che abbiamo pensato di offrire a chi ne fosse interessato: a completamento delle analisi di cui abbiamo parlato sopra, si può infatti valutare direttamente lo stato del sistema cardiocircolatorio:

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA, con uno strumento in grado di valutare in modo non specifico l'eventuale presenza di anomalie nella regolarità del battito cardiaco (aritmie, extrasistolie, fibrillazioni); se la pressione non dovesse essere entro valori accettabili, si può valutare in un secondo momento di eseguire un monitoraggio continuo nelle 24 ore applicando l'HOLTER PRESSORIO, anch'esso a disposizione dei pazienti nella nostra farmacia.

ESECUZIONE DI UN ELETTROCARDIOGRAMMA, refertato in telemedicina in pochi minuti da un cardiologo; l'ECG consente da un lato la valutazione in modo mirato e preciso delle eventuali anomalie riscontrate durante la misurazione della pressione, dall'altro l'ottenimento di un documento necessario al rilascio del certificato medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica. Se nella refertazione dell'ECG dovessero evidenziarsi elementi meritevoli di ulteriori accertamenti, abbiamo a disposizione anche l'HOLTER ECG nelle 24/48 ore, sempre refertato da un cardiologo.

Da quanto detto nella spiegazione dei vari servizi compresi nel "pacchetto check-up" che abbiamo pensato di offrire, si evidenzia quanto detto all'inizio dell'articolo relativamente all'importanza di fare attività sportiva e ritrovare un adeguato stato di forma fisica: i parametri forniti dalle analisi consentiranno di delineare un punto di partenza e mirare in modo più adeguato gli eventuali correttivi, sia scegliendo lo sport più idoneo, sia utilizzando integratori, utili a risolvere squilibri metabolici o ad incentivare in modo più generale il metabolismo stesso, impigrito da periodi più o meno lunghi di inattività.

A questo proposito, per tutto il periodo di validità di questa proposta di "pacchetti check-up" saranno in vigore delle speciali promozioni su integratori dedicati, in modo particolare su un nuovo integratore di nuovissima introduzione nella nostra farmacia.

Per qualsiasi informazione o per prenotazioni, potete contattarci ai recapiti della farmacia o consultare il sito internet o la nostra pagina Facebook. Il servizio sarà a disposizione fino alla fine del mese di Ottobre.